By: Avv. Natale Callipari
12/10/2018
0

5/5  Voti: 1

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n° 115 del 6 Maggio scorso è stata pubblicata la direttiva U.E. 2015/719 che introduce alcune modifiche al testo della direttiva 96/53/CE in materia di pesi e dimensioni dei veicoli pesanti.
 
La nuova direttiva dovrà essere recepita dagli Stati membri entro il 7 Maggio 2017.
 
Sono previsti una serie di interventi per migliorare la sicurezza e l’efficienza del trasporto, di seguito riassunti:
 
  • Incentivo all’utilizzo di carburanti puliti: la direttiva intende incentivare la diffusione di veicoli che utilizzino combustibili alternativi, a minor impatto ambientale, autorizzando un aumento di peso per tutti quei veicoli che impiegheranno tali tipologie di carburanti.
  • Miglioramento dell’aerodinamica dei veicoli e della profilatura della cabina di guida: al fine di migliorare l’efficienza energetica dei veicoli, è stato disposto il superamento sia della lunghezza massima ammessa dei veicoli o veicoli combinati, prescritta dall’allegato I alla Direttiva 96/53, equipaggiati con dispositivi aerodinamici (requisiti Direttiva 2007/46/CE), che della lunghezza massima della cabine dei veicoli o i veicoli combinati (allegato 1, Direttiva 96/53), sempre che tali superamenti non comportino un aumento della capacità di carico dei veicoli stessi.
  • Veicoli utilizzati per il trasporto combinato di container o di casse mobili di 45 piedi: il nuovo art. 10 quater, unitamente alle modifiche introdotte nell’allegato 1 della direttiva 96/53, comporta che sia aumentata di 15 centimetri la lunghezza massima ammessa dei veicoli per il trasporto di container o di casse mobili da 45 piedi, vuoti o carichi. Il trasporto stradale deve rientrare in un’operazione di trasporto intermodale.
  • Repressione del sovraccarico: entro il 27 Maggio 2021 gli Stati membri dovranno adottare misure specifiche per identificare i veicoli che circolino in sovraccarico, ricorrendo a sistemi automatici di pesatura certificati e collocati sulle infrastrutture stradali, oppure ad apparecchiature di pesatura installate sugli automezzi e in grado di comunicare il peso dal veicolo in movimento al suo conducente e alle autorità competenti.
  • Nuove norme in materia di responsabilità dello spedizioniere e del vettore, nei trasporti di casse mobili e container: nell’ambito del trasporto di container e di casse mobili, l’art. 10 septies obbliga gli Stati membri ad introdurre delle norme che impongano:
    • allo spedizioniere, di consegnare al vettore a cui affida il trasporto di un container o una cassa mobile una dichiarazione indicante il peso del container o della cassa mobile trasportati;
    • al vettore, di fornire accesso a tutta la documentazione pertinente fornita dallo spedizioniere.
 
Inoltre, gli Stati membri devono adottare norme in materia di responsabilità dello spedizioniere e del vettore, quando le informazioni di cui sopra manchino o siano errate e il veicolo sia in sovraccarico.
 
© Studio Legale Callipari - Riproduzione Riservata

Commenti
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy