By: Dott. Sergio Antonacci
12/10/2018
0

0/5  Voti: 0

Il Ministero del Lavoro, con la Nota n. 2788 del 27 maggio 2015, è intervenuto al fine di fornire le indicazioni in materia di offerta di conciliazione così come disciplinato nel nuovo D.Lgs. 23/2015.
In caso di conciliazione per la risoluzione stragiudiziale delle controversie sui licenziamenti illegittimi, il datore di lavoro, o chi da lui delegato, con decorrenza dal 1^ giugno 2015 dovrà procedere all’invio telematico della conciliazione attraverso il portale di cliclvoro.it, previa registrazione, nella sezione “ADEMPIMENTI” in cui sarà resa disponibile la nuova applicazione “UNILAV_Conciliazione”; una volta effettuato l’accesso nella sezione desiderata, sarà sufficiente richiamare il protocollo di cessazione unilav già effettuata in precedenza; il sistema telematico riproporrà i dati già comunicati con il modello unilav appena citato,  con la necessità di integrare esclusivamente i campi mancanti.
 
In caso di omessa comunicazione entro il termine limite di sessantacinque giorni, la sanzione prevista risulterà di natura pecuniaria e di importo compreso tra euro 100,00 ed euro 500,00 per ogni lavoratore interessato.

Commenti
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy