By: DOTT. IVAN MAIORANO
04/12/2017
0

5/5  Voti: 1

La Definizione agevolata prevista dal decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, in vigore dal 3 dicembre, si applica alle somme riferite ai carichi affidati a Equitalia tra il 2000 e il 2016.
Chi intende aderire pagherà l’importo residuo delle somme inizialmente richieste senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.
Come presentare la domanda
La dichiarazione di adesione alla definizione agevolata può essere presentata dal contribuente:
  • presso gli Sportelli dell’Agente della riscossione utilizzando il modulo DA1;
  • alla casella e-mail/pec della Direzione Regionale di Equitalia Servizi di riscossione di riferimento, inviando il modulo Da1, debitamente compilato in ogni sua parte, unitamente alla copia del documento di identità.
Equitalia Servizi di riscossione comunicherà al contribuente entro il 31 maggio 2017 l’ammontare complessivo delle somme dovute e gli invierà i bollettini di pagamento.
 
In allegato il modulo DA1- dichiarazione di adesione alla definizione agevolata, la guida alla compilazione del modulo DA1, l'elenco e-mail/caselle p.e.c. dedicate alla definizione agevolata e le Faq relative alla definizione agevolata
 
Fonte:www.gruppoequitalia.it
 
 
 

Allegati
Descrizione Download
385_FAQ-Definizione-agevolata-prevista-del-DL-193-4.pdf
Download
384_Elenco-caselle-PEC_definizione-agevolata.pdf
Download
383_Istruzioni_ModuloDA1.pdf
Download
382_DA1-DICHIARAZIONE-DEFINIZIONE-AGEVOLATA.pdf
Download

Commenti
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy